Installato dai tecnici comunali un sistema di controllo



Nei giorni scorsi l'ex chiesa di Santa Maria Nuova è stata al centro di sopralluoghi e riunioni tra i tecnici del Comune, i Vigili del Fuoco e i proprietari dell'immobile. L'obiettivo era definire le azioni da intraprendere, sia nel breve che nel lungo periodo, per mettere in sicurezza il fabbricato, tutelare l'incolumità pubblica e riaprire, prima possibile, la viabilità nei pressi di Largo Santa Maria.
Alcune modifiche alla circolazione intorno all'area perimetrale dell'immobile di proprietà privata erano state apportate la scorsa domenica, 10 marzo, proprio al fine di mettere in sicurezza l'edificio, che presenta un precario stato di manutenzione e significative lesioni strutturali.

Nell'ambito degli incontri è stato verificato che l'immobile necessita innanzitutto di un sistema di monitoraggio, previsto e già attuato dall'Amministrazione comunale attraverso l'installazione - sul lato sinistro e sulla facciata del fabbricato - di estensimetri e biffe vitree, dispositivi che si applicano alle lesioni di un muro per seguirne gli sviluppi. La loro rottura avverte, infatti, che la fessura ha subìto ulteriori allargamenti.
Su richiesta del Comune, al fine di monitorare eventuali cedimenti strutturali, i dispositivi installati dovranno essere monitorati, almeno due volte al giorno, da un tecnico individuato dalla proprietà.

«Siamo consapevoli e dispiaciuti per i disagi derivati, sia per i residenti sia per i commercianti, dalla procedura di messa in sicurezza dell'edificio – ha evidenziato l'assessore ai lavori pubblici Alessio Bartolomei –. Al fine di tutelare l'incolumità pubblica e individuare una soluzione nel più breve tempo possibile, benché piuttosto complessa, la situazione è stata però affrontata con tempestività ed estrema prudenza. Nei giorni scorsi ha richiesto molti passaggi e l'intervento di numerosi soggetti, dai tecnici del Comune ai Vigili del Fuoco, dalla proprietà al Tribunale.»

Il Comune ha provveduto, poi, a chiedere formalmente alla proprietà di occuparsi, entro un mese, della messa in sicurezza dell'intero edificio, attraverso l'installazione di un idoneo ponteggio che tuteli la viabilità limitrofa in attesa di un intervento di recupero dell'immobile. In futuro il privato dovrà occuparsi anche di attuare un piano di recupero della struttura, da concordare, oltre che con l'Amministrazione comunale, anche con la Soprintendenza.



Potrebbe interessarti anche

INCENDIO AVAGLIO. LE FIAMME MINACCIANO LE CASE


l’area interessata sarebbe abbastanza vasta e soprattutto le fiamme che hanno colpito dal primo pomeriggio la frazione di Avaglio, nel comune di Marliana, sono alimentate dal forte vento. L’incendio è scaturito da due punti diversi, in un’area disabitata nei pressi del ristorante Sonia, a pochi passi dal paese e sta risalendo la montagna lambendo diverse abitazioni; alcune abitate, altre adibite a seconde case, pertanto attualmente vuote. Secondo quanto riferito dal...

Continua  

Forte vento, al momento nessun danno rilevante. Allerta arancione fino alle 18, poi 'declassamento' a giallo


Nonostante il forte vento che ha sferzato la Toscana nella notte e nel corso della mattina, la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale comunica che non sono state rilevate significative criticità. Sentiti tutti i centri situazioni intercomunali (Ce.Si) della Protezione civile, risultano soltanto eventi ritenuti ordinari nei casi di forte vento, come la caduta di alcuni alberi, la rottura di ramaglie o l'interruzione di alcune linee elettriche, al cui ripristino Enel...

Continua  

Incendio boschivo ad Avaglio, nel comune di Marliana


Incendio boschivo ad Avaglio nel comune di Marliana (Pt). Le fiamme si stanno sviluppando velocemente in una pineta a causa del forte vento. Sul posto stanno arrivando tre squadre del coordinamento volontariato toscano, due squadre di operai dell'Unione dei comuni Appennino Pistoiese e il direttore operazioni. In arrivo anche personale dei vigili del fuoco. Un elicottero del sistema dell'antincendio boschivo regionale è in avvicinamento, ma il suo intervento è messo in forse...

Continua  

Il Comune di Ponte Buggianese approva il bilancio 2019


Il consiglio comunale di Ponte Buggianese ha approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2019. Per l’amministrazione il budet approntato prevede che restino invariate le tariffe e ci sia una riduzione di spesa per la Tari con un taglio di 42mila euro rispetto all’anno passato. Per le utenze non domestiche il risparmio è stimato tra il 6 e l’11%. Sono confermati gli stanziamenti per il sociale ed è incrementata la quota per la Società della Salute.

Continua