Per Mati di Confagricoltura una scelta ingiustificata



“Così si rischia di danneggiare irreparabilmente centinaia di aziende senza alcuna ragione, ma solo sulla base di un’impressione”.

Francesco Mati, presidente della sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana, ha commentato così l’annuncio del presidente della Regione Enrico Rossi di voler vietare l’utilizzo del glifosato, l’erbicida più usato al mondo, subito dopo la sentenza Monsanto che ha imposto un grosso risarcimento alla multinazionale per la morte per tumore di un giardiniere.

“Ci immaginiamo – ha dichiarato Mati – che presto arriveranno editti simili per proibire anche il consumo della carne rossa e del caffé visto che entrambi questi alimenti fanno parte della stessa tabella di presunta pericolosità cancerogena del glifosato”.

Mati, nel suo intervento, sottolinea che non c’è alcun fondato motivo scientifico che giustifici azioni del genere. Infatti l’elemento potenzialmente cancerogeno è un additivo e non il glifosato su cui sono state fatte migliaia di indagini e ricerche senza alcuna conclusione certa sulla sua presunta minaccia cancerogena”.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche

Tornano su TVL i concorsi dell' OLIO D'ORO e CASTAGNA D'ORO.


PISTOIA - Tutto pronto per la nuova edizione del programma "Ora Verde", storico format che tratta gli argomenti riguardanti il territorio della nostra regione. Ogni settimana il direttore Luigi Bardelli assime a Virginia Nuti, ospiteranno esperti di settore e tutti i protagonisti legati al mondo dell'agricoltura e del vivaismo toscano. Ampio spazio come sempre, anche grazie alla collaborazione con Eugenio Fagnoni, alle aziende agricole e ai prodotti tipici, che come sempre fanno di "Ora Verde"...

Continua  

Nuove discariche scoperte a Quarrata


Nuove discariche abusive di rifiuti scoperte a Quarrata dai volontari di Legambiente. Che hanno segnalato alle autorità cinque siti con grandi ammassi di scarti e una discarica più piccola. Una grande quantità di plastica deteriorata è stata trovata in un vivaio abbandonato alla Querciola, sull’argine dell’Ombrone; in via San Pietro in Castello rifiuti sono abbandonati a bordo strada mentre in via Venezia una fossa che emana cattivo odore è stata...

Continua  

Nuove discariche abusive scoperte a Quarrata


Dieci grandi discariche abusive segnalate sul territorio di Quarrata dopo sopralluoghi effettuati nei giorni scorsi da Legambiente. Tra le sgradevoli scoperte c’è stato il ritrovamento di arredi vari (da frigoriferi a poltrone) in via del Casone; sacchi neri contenenti calcinacci in via Rubattorno; da materassi a un televisore trovati in via San Gregorio; pelle per ricoprire divani in località Costaglia, solo per limitarsi a alcuni dei siti segnalati dall’associazione...

Continua  

A Pescia un progetto con le scuole per la gestione dei rifiuti


A Pescia, Comune capofila dell’iniziativa, è stato presentato il progetto “Broadcast your waste” che prevede lezioni nelle scuole e anche un contest tra queste su economia circolare, raccolta differenziata e riciclo dei rifiuti. Il progetto vede collaborare l’amministrazione comunale di Pescia, Alia spa, SmemoLab Impresa Sociale e UnascoGiovani. Il contest è incentrato sulla produzione di un video tutorial sui temi trattati.

Continua