Per i 42 lavoratori è stata attivata la procedura di mobilità



Su richiesta del sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi e dell’assessore alle attività produttive e sviluppo economico Gianna Risaliti, sono stati fissati due incontri con i sindacati Fistel-Cisl, Slc-Cgil e Uilcom-Uil, e – in diversa data - con il presidente del consiglio di amministrazione della Cartiera San Felice Spa, Alessandro Carrara, a seguito dell’attivazione della procedura di mobilità per la totalità dei dipendenti della sede di Piteccio.

«Si tratta di una perdita enorme per il nostro territorio sia a livello economico che sociale – commenta l’assessore Gianna Risaliti –. Abbiamo chiesto ai proprietari ed ai sindacati un incontro per capire quali possano essere le prospettive per i 42 lavoratori della cartiera e, di conseguenza, per le loro famiglie».

A tale scopo stamani è stato chiesto dal sindaco un appuntamento sia a Giuseppe Gentile (Slc-Cgil), Fabio Guerri (Fistel-Cisl) e Alberto Morosi (Uilcom-Uil), previsto per giovedì 20 luglio, sia al presidente della San Felice Spa Alessandro Carrara, in programma invece per mercoledì 19 luglio.

Già durante il primo consiglio comunale di venerdì scorso, nelle stesse ore in cui è stata diffusa la comunicazione ufficiale sulla Cartiera al termine dell’incontro tra la proprietà e i sindacati, il sindaco Alessandro Tomasi è intervenuto sulla drammatica situazione che ha colpito l’azienda ed i suoi lavoratori.

«Dobbiamo lavorare per loro» ha dichiarato il sindaco nel suo discorso in sala consiliare, non appena appresa la notizia dell’attivazione delle procedure di mobilità per i 42 dipendenti della Cartiera San Felice di Piteccio.

«La mancanza di lavoro – dichiara Alessandro Tomasi - è un dramma che non risparmia la nostra città. Negli ultimi anni Pistoia ha subìto una forte deindustrializzazione, con molte aziende che sono state costrette a chiudere i battenti e con tante famiglie che si sono trovate a vivere nell’estrema difficoltà portata dalla disoccupazione. Questa amministrazione comunale, in una situazione di crisi economica che continua a colpire il Paese, ha il dovere di provare a fare qualcosa, come sburocratizzare e velocizzare le procedure di nostra competenza. Per il futuro del territorio – conclude il sindaco - sarà fondamentale attrarre investimenti privati»



Potrebbe interessarti anche

Le Grazie: muore anziana di 81 anni


È morta sbattendo la testa dopo essere precipitata da un muro, circa tre metri di altezza. Questo il tragico episodio avvenuto domenica 24 settembre, che ha portato alla morte di Natalina Landucci, 81 anni. Sembra che l'anziana signora fosse uscita dalla sua abitazione de Le Grazie per andare a cercare la valeriana in giardino. Si è sporta alla staccionata del suo giardino, ma la barriera di legno ha ceduto e la donna è caduta di sotto: un volo di almeno tre metri che le...

Continua  

A Montecatini piu' personale di Polizia


Il sindaco di Montecatini Giuseppe Bellandi, esprimendo la sua solidarietà alla dipendente delle Poste coinvolta nella rapina all'ufficio di Pieve, ha chiesto formalmente un significativo incremento del controllo del territorio, come già proposto al ministero dell'Interno con la richiesta di aumento del personale. Il sindaco ha anche confermato il potenziamento dei sistemi di telecontrollo, grazie anche a un recente finanziamento regionale, sia della Nievole che in zona...

Continua  

Rapina alle poste di Nievole


Rapina all'ufficio postale di Nievole, questa mattina, con due malviventi che, a volto nascosto hanno immobilizzato l'impiegata presente nella struttura chiudendola in bagno. I due banditi, che non erano armati e parlavano italiano, si sono impossessati dell'incasso e sono fuggiti. Sul fatto indagano i carabinieri.

Continua  

Arresto per pedofilia


Un 60enne istruttore sportivo è stato arrestato dalla Polizia per il reato di pedofilia. L'accusa è di aver molestato sessualmente una ragazzina di 13anni, tra le giovani che praticano attività sportiva nella società della Valdinievole della quale il 60enne è istruttore. L'indagine è nata dalla denuncia presentata dai genitori della ragazzina, resisi conto che qualcosa non andava. L'arresto è stato effettuato ieri e l'uomo è stato...

Continua