Il 30enne albanese era già sfuggito una volta all'arresto: su di lui una condanna pendente di 6 anni



Era riuscito a sfuggire all’arresto una prima volta agli inizi del novembre scorso, quando nel corso di un controllo da parte di una pattuglia del Norm di Montecatini avvenuto a Massa e Cozzile, mentre si trovava a bordo di un auto di un conoscente, era fuggito nella macchia riuscendo a far perdere le proprie tracce, dopo avere abbandonato i documenti, risultati contraffatti, intestati ad un cittadino greco. I militari del Norm avevano avuto il sospetto che si trattasse invece di un ricercato albanese, A.M., 30enne senza fissa dimora, con una condanna pendente di sei anni di reclusione per spaccio di stupefacenti ed evasione risalente al 2015. I militari hanno cominciato così una serrata attività di indagine che li ha portati in un mese ad individuare prima la compagna del ricercato, domiciliata a Montecatini Terme, non coinvolta nei suoi traffici e successivamente di una Fiat Punto da lei utilizzata, alla quale nottetempo è stato applicato un rilevatore della posizione GPS. Nel pomeriggio di ieri, sull’autovettura pedinata sono saliti due individui che sono stati bloccati a Pieve a Nievole all’altezza del passaggio a livello di via Buonamici. L’auto è stata circondata e i militari hanno avuto la certezza che il passeggero fosse il 30enne ricercato, il quale non ha opposto resistenza all’arresto. Anche in questa occasione il 30enne era in possesso di documenti di identità ellenici falsi che sono stati sequestrati e per il cui possesso è stato denunciato. Dopo la formalizzazione dell’arresto è stato trasferito al carcere di Pistoia.



Potrebbe interessarti anche

DUE RUMENI ARRESTATI PER FURTO E RICETTAZIONE


Nel pomeriggio di ieri, lunedì 15 ottobre, i carabinieri della stazione di Montecatini hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del Tribunale di Pistoia Luca Gaspari nei confronti di altrettanti cittadini di nazionalità rumena. I fatti risalgono allo scorso mese di luglio, quando fu commesso un ingente furto di prodotti di erboristeria del valore di circa 1500 euro all’interno di un noto complesso termale nel centro cittadino. Le...

Continua  

2 DASPO AI PARCHEGGIATORI ABUSIVI A MONTECATINI


La Polizia Municipale di Montecatini Terme ha effettuato questa mattina controlli sul fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Agenti in borghese si sono recati nei parcheggi San Marco e Toti ed hanno elevato quattro verbali per accattonaggio e violazione della legge Minniti. In due dei quattro verbali sono state riscontrate anche le aggravanti per il Daspo con ordine di allontanamento. Si riferiscono a extracomunitari che molestavano gli utilizzatori del parcheggio chiedendo soldi con insistenza...

Continua  

Un nuovo pulmino per la Casa dei glicini del Ceis di Pistoia


Taglio del nastro alla Comunità terapeutica “Casa dei Glicini” del Ceis di Pistoia, che ospita il programma di recupero “mamma-bambino”. Si tratta del nuovo mezzo di trasporto acquisito grazie al contributo della Fondazione Caript: un pulmino destinato prevalentemente al trasporto a scuola dei bambini ospiti, ma anche per le necessità di vari trasferimenti sul territorio delle loro mamme. Con questo piccolo evento, organizzato dalle mamme ospiti della...

Continua  

Un centro diurno a Collodi


Sono partiti i lavori per la realizzazione di un centro diurno e di un condominio solidale per anziani a Collodi. La scorsa settimana si è svolto un nuovo sopralluogo nel cantiere da parte del presidente della società della salute della Valdinievole Riccardo Franchi, del Direttore Claudio Bartolini e dei due precedenti presidenti della SdS Daniele Bettarini e Pier Luigi Galligani, promotori di questo grande progetto rivolto agli anziani del territorio. Un progetto frutto di una...

Continua